• Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn

© 2017 Elisa Avataneo - PI. 11703660016

e. info@culturadellevento.com​

m. +39 334 2019058

Caffè Salotti Sabaudi

caffesalottisabaudi.com

new website online

Nella mappa di una realtà che non teme il cambiamento, i Caffè Salotti Sabaudi formano una costellazione che continua a brillare, immutabile per qualità, passione e rispetto per la tradizione, e che partecipa ancora, oggi come ieri, allo splendore della città di Torino.

I Caffè Salotti Sabaudi sono: Caffè Al Bicerin, Baratti & Milano, Caffè Elena, Caffè Fiorio, Mulassano, Gelateria Pepino, Platti, Caffè San Carlo, Stratta, Caffè Torino.

Affini @ Flashback

Flashback food & drink

31 ottobre - 3 novembre 2019

ore 11 - 20

Pala Alpitour, Torino

Nasce quest’anno food & drink, l’ultima sfida di Flashback per declinare anche in chiave gastronomica il tema di ciascuna edizione. Per la prima volta, con Affini @ Flashback, un progetto di Davide Pinto, vi accompagneremo in un viaggio tra sapori e (felici) errori, un vagabondaggio attraverso i continenti e le culture: dalle combinazioni della mixology – l’alchimia del nuovo millennio –, ai segreti della cottura a bassa temperatura, dalle tapas provenienti da ogni parte del mondo ai drink che, pur essendo nati per “sbaglio”, hanno saputo dare vita a nuove tradizioni. E’ così che, realmente, il vagabondaggio aiuta ad affinare tutti i sensi, compreso il gusto.

“Dopo molti anni di collaborazione, considero Flashback come una famiglia: la nostra è una grande casa, in cui si riuniscono - senza soluzione di continuità – personalità, idee e stimoli culturali di ogni tipo. Insieme alle direttrici Stefania Poddighe e Ginevra Pucci, ci siamo rese conto che, per renderla più accogliente, non avremmo potuto trascurare uno dei luoghi di ritrovo e sperimentazione più caldi: la cucina.” - spiega Elisa Avataneo, curatrice della sezione - “Costruire insieme a Davide Pinto questa nuova stanza è stata una scelta naturale: Flashback e Affini sono due eccellenze che non potevano non incontrarsi”.

Flashback

Conferenza stampa

26 settembre 2019, ore 11

Flashback torna anche quest’anno al Pala Alpitour con un nuovo capitolo. Ma chi sono Gli Erranti?

Siamo noi, crononauti dell’arte e nell’arte, vagabondi nel nostro eterno presente; sono le gallerie d’arte che continuano a sceglierci, tra new entry e graditi ritorni; sono le opere raccolte da ogni epoca, da ogni stile e da ogni parte del mondo; sono i visitatori e collezionisti che invitiamo nuovamente a perdersi nel nostro ricercatissimo caos. 

Per fare luce sulle novità di questa settima edizione, l'appuntamento è con la conferenza stampa di giovedì 26 settembre alle ore 11 presso la Sala Conferenze di Palazzo San Celso a Torino.

SUN UP

Scuola Volo JFK, Crema

sabato 15 giugno 2019, ore 23.00

Torna uno degli appuntamenti più importanti della scena musicale elettronica del Nord Italia e presenta il primo showcase della neonata etichetta discografica Sun Up Records.

On stage:

Mario Arici b2b Giacomo Pellegrino

Stefano Prezioso b2b SINGS

Claudio Bertolasi

LA CLOCHE 1967

Mario Soldati

Viaggio nella Valle del Po

sabato 18 maggio 2019, ore 20.00

L'esordio della narrazione gastronomica in televisione fu segnato dalla trasmissione "Viaggio nella Valle del Po alla ricerca di cibi genuini" alla fine degli anni Cinquanta di Mario Soldati. 

Clara e Gigi Padovani vi racconteranno le gesta di un uomo che seppe muovere le proprie attività tra il giornalismo, la saggistica, il romanzo, il cinema e la televisione. 

In cucina, il nostro poliedrico Chef Luca Taretto che - tra i tanti piatti - si cimenterà anche nel Savarin di riso dalla ricetta di Mirella Cantarelli.

LA CLOCHE 1967

Riccardo Gualino

dall'antipasto al dolce con il cibo degli Dei

sabato 13 aprile 2019, ore 20.00

Lo chef Luca Taretto propone una cena a tutto cioccolato, dall’antipasto al dolce, che stupirà senza cercare eccessi, in un’armonia di sapori che sarebbe piaciuta a una coppia di bon vivant come Gualino e la moglie Cesarina Gurgo Salice. 

SINGS

Raffaella De Chirico

15 marzo 2019, ore 18.30 - 21.00

Venerdì 15 marzo Raffaella De Chirico inaugura la personale del fotoreporter spagnolo Diego Ibarra Sánchez, “Alive and Well”, i cui scatti non sono solo una lotta alla divulgazione di storie mai raccontate, ma un mezzo per sollevare domande e fornire risposte non stereotipate grazie alla sua particolare sensibilità estetica. 

A completamento, la presenza del producer SINGS la cui suggestione per sonorizzare l'esposizione - volta verso la musica elettronica, in particolare Tech-house e Deep house - seguirà una ricerca dei suoni più di nicchia e profondi.

SINGS

Raffaella De Chirico

30 gennaio, ore 18.30 - 21.00

 

Con Pura Forma è la personale di Daniele Bongiovanni: uno studio sulla forma ''classica'' del paesaggio, un’indagine che ha come costante l'esigenza di rendere rappresentato in forma onirica e a tratti imponderabile ciò che più può risultarci concreto e troppo previsto: lo spazio naturale

 

In accostamento il producer SINGS il cui approccio ingegneristico al suono è fatto di concentrazione, studio e lavoro quotidiano, alla costante ricerca di miglioramento tra dischi, software e strumenti musucali.

SINGS

Rivendita2

24 novembre 2019

ore 12 - 16

Il Brunch della Repubblica e dei tempi Affini domenica 24 novembre 2019 è sonorizzato da SINGS.

 

La ricerca musica dell'artista è volta verso la musica elettronica - in particolare Tech-house e Deep house - e persegue la ricerca di un suono di nicchia. Il suo è un approccio ingegneristico fatto di concentrazione, studio e lavoro quotidiano nel proprio studio di registrazione, alla costante ricerca di miglioramento tra dischi, software e strumenti musicali.

Opera Viva "Il Manifesto"

Flashback special project

17 ottobre 2019, ore 18.30

L'ultimo manifesto di Opera Viva Barriera di Milano 2019 è opera di Alessandro Bulgini (Taranto, 1962) e si intitola Opera Viva - Guardiani.

Protagoniste della sua serie più recente di lavori sono, infatti, semplici bottiglie di plastica decorate con figure primordiali e tribali, che prendono vita sulla spiaggia grazie alla luce solare e che Bulgini stesso definisce “sculture solari per naufrago”.

Chi è dunque il naufrago nominato nel sottotitolo dell’opera?

L’artista, innanzitutto, “errante” per eccellenza del presente e di tutti gli altri tempi - che come Giorgio de Chirico attraversa le epoche e assembla frammenti e territori apparentemente incongrui: “in una sua tela, gli oggetti non si sono dati appuntamento”, scriveva Jean Cocteau nel 1928. Le bottiglie animate da queste presenze sciamaniche eppure domestiche sono scaglie del presente precipitate in una sorta di post-apocalisse festosa: è come se Chuck Noland, il protagonista di Cast Away (Robert Zemeckis 2000) interpretato da Tom Hanks, invece del pallone-amico Wilson si fosse fatto venire in mente di fabbricarsi un’intera schiera di spiriti protettori, sorta di lari - tutto sommato molto bonari - che sorvegliano il naufragio contemporaneo di questo vagabondo. 

Oppure i naufraghi siamo noi, che abbiamo l’occasione di affidarci a queste divinità familiari, alla portata di tutti, nella nostra personale e collettiva “allegria di naufragi”.

Opera Viva "Il Manifesto"

Flashback special project

5 settembre 2019, ore 18.30

Il terzo mega manifesto pubblico di Opera Viva Barriera di Milano- il secondo dei due selezionati attraverso una open call e premiati dalla giuria di Flashback - è All the Things that We Need(2015), opera di Nero/Alessandro Nerettiche sarà presentato giovedì 5 settembre alle ore 18.30 in piazza Giovanni Bottesini.

L’immagine, che connette Barriera di Milano, periferia nord di Torino, con le periferie del Nord e del Sud del mondo, è uno dei risultati di una residenza svolta da Nero nel dicembre 2015 in occasione dei 6th International EgeArt Days a Izmir, in Turchia. 

Il luogo ritratto, le rovine del castello di Kadifekale, è un tipico margine contemporaneo, un posto liminale che si fa crocevia di storie e destini. 

BANCO ALIMENTARE

Compagni di Banco da 30 anni

dal 6 al 9 giugno 2019​

Dalla mostra fotografica dei 30 anni, all’inaugurazione dell’opera murale realizzata con l’Accademia di belle Arti. Dalla presentazione del Bilancio Sociale, alle tante iniziative da viveree condividere con le persone... come la pedalata solidale in piazza San Carlo in collaborazione con Cortilia, Eataly e To Bike, o la Disco Soup - dove partecipa, tra gli altri, chef Luca Taretto - insieme alla condotta Slow Food dell’UNISG e ben 9 tra i migliori chef della città di Torino.

SINGS

Raffaella De Chirico

3 maggio 2019, ore 18.30 - 00.00

Venerdì 3 maggio Raffaella De Chirico inaugura la personale di Manu Brabo, “In the wake of Poseidon”, pluripremiato fotoreporter e vincitore di numerosi premi tra cui il Prix Bayeux – Calvados nel 2012, Premio Pulitzer nel 2013, British Journalism Award nel 2015, il POYi nel 2013, 2016 e 2017 e stimato tra le 25 personalità legate alla cultura, politica, giornalismo e sport più influenti in Spagna nel 2018.


A completamento, nell'interno cortile della Galleria, la presenza del producer SINGS la cui suggestione per sonorizzare l'esposizione - volta verso la musica elettronica, in particolare Tech-house e Deep house - seguirà una ricerca dei suoni più di nicchia e profondi.

LA CLOCHE 1967

Fillìa e la Cucina Futurista

sabato 23 marzo 2019, ore 20.00

Piatti poli sensoriali e accostamenti di gusto inusuali rivivranno nelle pietanze interpretate dallo Chef Luca Taretto mentre i food writer Clara e Gigi Padovani, coadiuvati dal critico de La Stampa Angelo Mistrangelo, accompagneranno la serata raccontando un movimento artistico e culinario che vide in Torino il proprio cuore pulsante.

SUNUP RECORDS

https://www.sunup-records.com

E' online il primo EP della nuova etichetta discografica indipendente dedicata alla musica elettronica in Italia, in particolar modo Tech House e Deep House.

Flashback 2019

Gli Erranti >> The Wanderers

31 ottobre - 3 novembre 2019

ore 11 - 20

Pala Alpitour, Torino

Flashback, la fiera torinese dove l’arte è atemporale e tutte le opere vivono sul medesimo “orizzonte degli eventi”, giunge alla sua settima edizione e aggiunge un nuovo capitolo alla sua storia, Gli Erranti.
 

Ma chi sono Gli Erranti? Siamo tutti noi, crononauti dell’arte e nell’arte, sono i galleristi e le opere di ogni epoca, stile e parte del mondo; sono tutti i visitatori e i collezionisti che invitati a perdersi nel nostro ricercatissimo caos, si trasformano in fruitori raminghi.

 

Un racconto a più voci, quello di Flashback, un itinerario senza pregiudizi dedicato alle mille sfaccettature della ricerca artistica: special project Flashback è Opera Viva, exhibition, lab, sound, storytelling, talk, video, food & drink.

Save the date!
31 Ottobre > 3 Novembre 2019
h 11 > 20
Pala Alpitour > Torino

Anteprima Stampa

30 ottobre 2019 > h 11
 

Anteprima Collezionisti

30 ottobre 2019 > h 16 (solo su invito)
 

Vernissage 

30 ottobre 2019 > h 18 (solo su invito)
 

Opera Viva "Il Manifesto"

Flashback special project

26 settembre 2019, ore 18.30

Inaugura il 26 settembre il quarto manifesto del progetto Opera Viva Barriera di Milano 2019, ideato da Alessandro Bulgini, curato da Christian Caliandro e sostenuto da Flashback (Pala Alpitour, 31 ottobre > 3 novembre), che quest’anno si ispira al tema scelto per la fiera Gli Erranti. 

Il manifesto è opera dell’artista e performer Laura Cionci e si intitola Chiara Azione (2019).

L’uso dei due colori complementari (rosso e verde) per le scritte e lo sfondo rende a prima vista difficoltosa la lettura di questa poesia-messaggio: ci avviciniamo e, pian piano, il senso misterioso di questa invocazione ci si chiarisce. È una narrazione che noi spettatori dobbiamo conquistare, sono parole che non ci vengono incontro e non ci si offrono ma che dobbiamo afferrare di proposito, di nostra iniziativa: esse ci richiedono concentrazione, ci impongono appositamente di fuoriuscire per qualche momento dalla fretta e dalla foga che caratterizzano la vita quotidiana, e di fermarci a pensare.

Opera Viva "Il Manifesto"

Flashback special project

25 luglio 2019, ore 18.30

L’opera del secondo appuntamento del progetto Opera Viva Barriera di Milano 2019 è di Emanuela Barilozzi Caruso e si intitola Unknown.

L’immagine fa parte di un progetto che l’autrice porta avanti da sei anni, con fotografie ai passeggeri dei mezzi pubblici di Roma e di altre città sparse per il mondo - e che finora, per una scelta precisa, è stato fruibile unicamente all’interno pagina Instagram #comefareisenzamezzipubblici. Scrive Emanuela: “Una ricerca interminabile, un rapporto silenzioso, una condivisione tra sconosciuti costretti a vagare, viaggiare, muoversi e perdersi ovunque e per qualunque motivo”.

ZODYAC

Vinile 45, Brescia

venerdì 31 maggio 2019, ore 23.00​

Dopo una storia di successo dedicata soprattutto all'indie - rock, Vinile45 cambia pelle e diventa un club dedicato all'elettronica e alla musica house.

On stage:

Stefano Prezioso b2b SINGS

Brina Knauss

Andre Oloh

Opera Viva "Il Manifesto"

Flashback special project

2 maggio 2019, ore 19.00

E’ Rebecca Moccia - con l'opera "Fuoco in tasca" - l’artista che apre la nuova edizione di Opera Viva Barriera di Milano, un progetto di Alessandro Bulgini, curato da Christian Caliandro e promosso dall'Associazione Flashback.

Per l’autrice i fuochi d’artificio sono una metafora dell’opera e dell’artista – di un certo tipo di artista, di come l’artista dovrebbe essere - sulla scorta del Jack Kerouac di Sulla strada: “le uniche persone che esistono per me sono i pazzi, i pazzi di voglia di vivere, di parole, di salvezza, i pazzi del tutto e subito, quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai banalità ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi d’artificio gialli che esplodono simili a ragni sopra le stelle e nel mezzo si vede scoppiare la luce azzurra e tutti fanno «Oooooh!»”. 

SABRINA ZAFFINETTI

Festival dell'Oriente

sabato 23 marzo 2019, ore  17.00

Strategie detox: la depurazione è una pratica già nota nell' antichità ed è riconosciuta essenziale per il ripristino ed il mantenimento del benessere e dell' energia psicofisica.

LA CLOCHE 1967

Il Fritto Misto alla tavola di Casa Savoia: Giovanni Vialardi

giovedì 28 febbraio, sabato 2 marzo, martedì 5 marzo

Nel suo Trattato di cucina pubblicato nel 1854, Giovanni Vialardi, aiuto capocuoco di Casa Savoia, dedica quasi quaranta pagine, nel capitolo quinto, alle «fritture», che non «convengono agli stomachi deboli, però quelle ben fatte si digeriscono facilmente». Il fritto misto è una delle pietanze più tipiche del Piemonte, solitamente adottata nei pranzi di ricorrenza o nelle feste importanti.